Us Open preview: Federer-Nadal per il numero uno, Dimitrov-Zverev per la finale

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Inizierà lunedì l’ultimo Slam dell’anno. Un torneo martoriato, come d’altronde il circuito maschile negli ultimi mesi. Ci sono più top10 all’ospedale (Djokovic, Wawrinka, Nishikori, Raonic) che in tabellone, ultimo forfait anche abbastanza prevedibile quello di Andy Murray. Lo scozzese sperava di ritrovare un livello di forma accettabile, ma nulla da fare. Provando fino all’ultimo l’ex numero uno ha dato l’addio allo slam newyorkese a tabellone già compilato e così avremo Federer, testa di serie numero tre, sorteggiato nella stessa metà di Nadal.

Saranno loro due a questo punto ad uscire numero uno al termine dello Us Open ed entrambi dovranno dimostrare di meritarlo. Certo Nadal già lo è, ma è evidente come stia pagando il buonissimo periodo sul rosso e che ha raggiunto la vetta per il crollo inesorabile di Murray. A questo punto servirebbe convincere anche con i risultati di essere in questo momento il numero uno del mondo. Già raggiungendo la finale sarebbe una conferma, vincendo non avremmo dubbi.

Passiamo a Roger Federer, lo svizzero sembrava dover essere lui il numero uno del mondo da un momento all’altro. Quando ha giocato quest’anno non ce n’è stato per nessuno, dopo Wimbledon sembrava ancora il più in forma, poi la finale di Montreal giocata da fermo e il ritorno dell’incubo schiena. E’ a Flushing Meadows e ha detto di stare bene, al 100%, ovviamente non ci aspettavamo una dichiarazione diversa, ma se così sarà considerato il livello di gioco espresso e che si gioca al meglio dei cinque set possiamo anche scommettere che Federer potrebbe vincere il torneo e di conseguenza tornare numero uno. L’avversario più temibile, come sempre, per lo svizzero è sè stesso, o meglio la sua schiena.

Infine arriviamo agli outsider, outsider con ottime referenze. Sono Alexander Zverev e Grigor Dimitrov. Iniziamo da Sascha che è atteso a fare un grande torneo, si diceva semifinale, adesso senza Murray nella parte bassa in molti gli chiedono la finale non a torto. E’ tutto a suo favore, la superficie, gli avversari abbordabili, il tedesco si è anche riposato per arrivare al meglio, ma finora 3 su 5 non ha mai impressionato. Per Grisha discorso diverso, certo ci si aspetta da lui una conferma dopo il primo trionfo in un mille, ma è anche in una zona di tabellone complicata. Nel quarto di Nadal per poi giocare, eventualmente ci arrivassero entrambi, Federer in semifinale. Il bulgaro ha dimostrato che negli Slam comunque si esprime, ricordiamo la splendida semi in Australia contro Nadal, qui potrebbe vendicarsi.

Sarà un torneo forse con pochi protagonisti, ma quei pochi bastano per garantire spettacolo. La sfida al numero uno e la sfida generazionale e giovanile.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *