Liegi | Alejandro Valverde vince e ricorda l’amico Scarponi

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

“Esto va por Michele Scarponi!”: è un Valverde affaticato, accasciato alla bici, quello che subito dopo aver tagliato per primo il traguardo di Liegi, a braccia alzate verso il cielo, omaggia subito il corridore dell’Astana tragicamente scomparso soltanto il giorno prima.

Una gara che è rimasta chiusa fino alle centinaia di metri finali, nonostante alcuni abbiano provato a fare la differenza sulle Cote. Prima su la Roche aux Focouns e poi in maniera più insistente Sergio Henao sull’ultima asperità la Cote de Saint Nicolas.

In quel caso Moreno a chiudere e controllare anche dopo l’attacco quasi kamikaze di Davide Formolo, che inizia per primo con una decina di secondi di vantaggio l’ultimo km, ma viene ripreso prima da Martin e poi da Valverde, con lo spagnolo che vince in volata e Kwiatowaki a completare il podio.

IL VINCITORE & IL MIGLIORE – Poco da dire, Valverde non ha avuto rivali e non li aveva nemmeno alla vigilia, mica così facile se pensiamo a quello che è capitato a Sagan in questa primavera. Alejandro si dimostra campione anche quando a fine corsa il pensiero va subito a Michele e seguono anche i gesti, di fatto donando la vincita alla famiglia Scarponi.

LO SCONFITTO – Nessuno ha davvero demeritato, ma se proprio dobbiamo indicare qualcuno quelli non possono che essere Kwiatowski e Albasini. L’uomo della Sky si piazza terzo è vero, però prima sacrifica Henao e poi forse si muove leggermente in ritardo, o semplicemente non ne aveva per tenere Valverde. Lo svizzero invece fa lavorare e tanto Kreuziger nel finale e il 7° posto all’arrivo forse è davvero troppo poco.

LA SQUADRA – Anche qui difficile trovare una squadra, nessuno ha fatto i fuochi di artificio. Ma il lavoro della Movistar, fin dalla mattina, a tenere la corsa chiusa o comunque sotto controllo per permettere l’azione decisiva a Valverde nel finale va premiata. Splendidi Rojas e Moreno negli ultimi km, gli abbracci e ringraziamenti più sentiti del vincitore sono proprio per loro due.

GLI ITALIANI – Ancora protagonisti nel finale, ma ancora portiamo poco a casa. Stavolta neanche piazzati nei 10 come era successo invece a Roubaix. Il miglior azzurro è Domenico Pozzovivo giunto 12°.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×
Simone Milioti

Simone Milioti

Vivo a Roma, ma sono nato in provincia di Messina dove ho concluso i miei studi nell'ambito della comunicazione. Il mio primo amore è stato Roger Federer, da lì in poi la mia passione si è allargata al ciclismo grazie al mio concittadino Vincenzo Nibali e ad altri sport. Le Olimpiadi per me sono un'orgia sportiva. Oltre a scrivere e dirigere LoSportOnline ho anche partecipato alla fondazione di Blog34 (piazza virtuale studentesca di Messina, di cui vado molto fiero) e collaborato con OkCalciomercato, curando la rubrica "The Italian Job".

Un pensiero riguardo “Liegi | Alejandro Valverde vince e ricorda l’amico Scarponi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *