Metti la prima! – Alexander Zverev vs Rafael Nadal

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Raramente un incontro di tale livello tennistico si svolge al terzo turno: sulla Rod Laver Arena, Rafael Nadal e Alexander “Sascha” Zverev si affronteranno per un posto agli ottavi di finale nel primo slam stagionale. Un solo precedente tra i due: agli ottavi di Indian Wells lo scorso anno, Rafa si impose 6-7 6-0 7-5, combattendo fino alla fine.

Come arrivano i due a questa sfida? Nadal scenderà in campo con i favori del pronostico, e senza dubbio le due convincenti vittorie su ottimi avversari come Florian Mayer e Marcos Baghdatis – entrambe in tre set – hanno dato sicurezza al maiorchino. Al contrario, Zverev ha dovuto sudare le cosiddette “sette camicie” per battere Robin Haase, rimontando uno svantaggio di 2 set a 1; facile invece il secondo turno, dove ha mandato a casa agilmente l’americano Tiafoe.

La sfida sarà senza dubbio spettacolare: il gioco fatto di fatica, corsa e topspin di Nadal contro la potenza, l’esplosività e la freschezza di Zverev. L’esperto della difesa contro il giovane attaccante, il campionissimo contro il campione del futuro: gli ingredienti per una partita stuzzicante ci sono tutti, speriamo che i due ci regalino grande spettacolo.

Cosa deve fare Rafa per passare il turno?

  • Per prima cosa, Nadal dovrà fare quello che ha contraddistinto il suo gioco nei giorni migliori, ovvero giocare profondo. Sembra scontato, ma è veramente una chiave importantissima per questa partita: un bel colpo profondo per riguadagnare campo e trasformare il punto da difensivo a offensivo. Zverev attaccherà tanto, e con un’adeguata fase difensiva, Rafa può vincere punti importanti e aggiudicarsi l’incontro.
  • Rafa dovrà utilizzare tutta la sua esperienza per vincere questo incontro: storicamente Nadal ha avuto qualche grattacapo di troppo contro i giocatori esuberanti (Kyrgios per citarne uno), ma domani dovrà rimanere una roccia dal punto di vista mentale se vuole avere quel piccolo ma grande vantaggio che potrebbe anche decidere le sorti dell’incontro.
  • Ultimo, ma non meno importante, il servizio: Nadal dovrà fare particolare attenzione alla prima palla, cercando di mantenere alta la percentuale di prime (attualmente al 75% dopo i primi due turni) per evitare di servire troppe seconde di servizio, permettendo così a Zverev di salirci sopra e chiudere direttamente con la risposta. Infatti, Zverev tende spesso ad attaccare sin dalla risposta, quindi il maiorchino dovrà fare particolare attenzione se vuole passare al quarto turno.

Come può Zverev fare il colpaccio e battere Rafa?

  • Mai come in quest’occasione, Sascha dovrà cercare di sfruttare ogni minima chance che Rafa gli concederà; lo spagnolo non è ancora quello di qualche anno fa, e se il tedesco dovesse metterlo sotto pressione potremmo assistere all’upset. Convertire quanti più break point possibili sarà a dir poco fondamentale: Rafa ne ha concessi solo 5 fino ad ora (e tutti contro Baghdatis), e ha perso il servizio solo in un’occasione. Perdere game dopo aver avuto chances di portarlo a casa non è ammissibile.
  • Spesso, i giovani sono “accusati” di cercare il colpo spettacolare piuttosto che la soluzione più efficace; proprio questo Zverev deve evitare per portare a casa la partita. Giocare i punti importanti con intelligenza, non buttare via punti già fatti, chiudere lo scambio nel modo più efficiente: tutte peculiarità per vincere questo incontro.
  • La cosa più importante, però, sarà l’aspetto mentale: Zverev deve scendere in campo convinto di poter vincere, con la tattica giusta e con l’atteggiamento giusto: per vincere questa partita, il tedesco dovrà fare appello a tutte le risorse psicologiche a sua disposizione. Sascha non dovrà lasciare spazio a Rafa per respirare, tenerlo con la testa sott’acqua il più possibile; attaccare tutte le palle meno profonde – seppur con un minimo margine – e imporre il suo gioco dovranno essere aspetti preponderanti del gioco di Zverev, se vuole battere un mostro sacro come Nadal.

La partita si svolgerà come terzo match a partire dalle 01:00 ora italiana (quindi circa alle 05:00) sulla Rod Laver Arena.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×

Daniele Spadi

Sono nato e vivo a Tradate, vicino Milano, e faccio attualmente il secondo anno di liceo Linguistico; seguo la Formula uno dal lontano 2006 e sono un grande appassionato di tennis, ma mi piacciono un po' tutti gli sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *